statistiche gratuite

Mahazedi Pagoda

Mahazedi Pagoda (Mahazedi Paya) è situata nell’area nord-occidentale di Bago, 1 km ad ovest del Shwethalyaung Buddha. Vedi Mappa

Cenni Storici

Il tempio fu commissionato nel 1560 dal re Bayinnaung, sovrano della Dinastia di Toungoo (Secondo Impero Birmano), per custodire una reliquia del Buddha.

La reliquia – un dente del Buddha proveniente da Ceylon (odierno Sri Lanka) – fu posta all’interno della chedi nel 1576 (*).

(*) agli inizi del XVII secolo, la preziosa reliquia fu trasferita presso la Kaunghmudaw Pagoda a Sagaing.

La pagoda fu distrutta nel 1757, anno in cui il sovrano Alaungpaya, fondatore della Dinastia Konbaung (Terzo Impero Birmano) conquistò e saccheggiò Pegu (ponendo fine al Restaurato Regno di Hanthawaddy1740-1757).

Dopo esser stata ricostruita, la pagoda fu gravemente danneggiata da un violento terremoto nel 1930.

La struttura fu completamente restaurata nei primi anni ’80.

Descrizione

La Chedi

La chedi rappresenta la struttura principale del complesso. Quest’ultima è caratterizzata da un imponente basamento piramidale, realizzato a gradoni.

Quattro ripide scalinate, poste in corrispondenza dei punti cardinali, conducono alla terrazza superiore della chedi.

Ogni scala, caratterizzata da due Cinthe (*) posti alla base, ha le balaustre decorate con il Naga, il serpente sacro della mitologia Induista-Buddista.

(*) creature mitologiche con la testa di un drago ed il corpo di un leone, poste a guardia del complesso.

La terrazza superiore è decorata con numerose stupe dorate disposte perimetralmente.

La struttura in elevazione, completamente dorata, presenta la classica “forma a campana” (sezione circolare).

L’estremità superiore, particolarmente affusolata, è decorata con il tradizionale pinnacolo ornamentale in stile Birmano (Hti)

Photo © Andrea’s Photos

Strutture secondarie

Dietro alla chedi principale c’è un tempio il cui stile architettonico ricorda lo splendido Tempio Ananda a Bagan.

Caratterizzato da una color marrone-ocra, il tempio è ornato superiormente con una Sikhara (*)

(*) Sikhara – o Shikhara – è un termine sanscrito che significa “picco”, una sorta di torrione, elemento architettonico tipico dei templi Induisti dell’India settentrionale.

L’estremità superiore della Sikhara, particolarmente affusolata, è decorata con il tradizionale Hti.

L’interno del tempio, caratterizzato da imponenti colonne circolari dorate, custodisce una sorta di altare in posizione centrale, alla sommità del quale ci sono quattro immagini del Buddha (foto sotto).

Le quattro immagini, orientate verso i punti cardinali principali, raffigurano i quattro Buddha che hanno raggiunto il Nirvana:

  1. Kakusandha Buddha
  2. Konagamana Bhuddha
  3. Kassapa Buddha
  4. Gautama Buddha

Un’area del complesso, denominata “Il Campo della Vittoria del Sovrano Bayinnaung”, espone una miniatura della Mahazedi Pagoda, e delle statue raffiguranti un elefante bianco (simbolo regale) e dei soldati (Bayinnaung fu un classico esempio di re-guerriero).

Photo © Florian Christian

⇒ Vedi gli altri ITINERARI DI BAGO

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS