statistiche gratuite
Kuthodaw Pagoda Mandalay Birmania
Home » Birmania » Destinazioni » Mandalay » Kuthodaw Pagoda

Kuthodaw Pagoda

Commissionata dal sovrano Mindon Min nel 1860, Kuthodaw PagodaMaha Lawka Marazein Paya – è situata in prossimità del Mandalay Palace.

Mappa Kuthodaw Pagoda Mandalay » Mappa

Visita della Kuthodaw Pagoda

Ingresso e Porticato

L’ingresso principale della Kuthodaw Pagoda Mandalay, situato lungo il lato meridionale, è caratterizzato da una porta ornamentale color ocra-oro.

La struttura è decorata superiormente con un elaborato Pyatthat, adornato con numerose sculture raffiguranti divinità ed animali della mitologia Induista e Buddista.

Un lungo porticato, decorato con pitture murali risalenti al XIX secolo, conduce alla chedi – stupa – principale del complesso.

La chedi

Situata in posizione centrale, la chedi rappresenta la struttura principale della Kuthodaw Pagoda Mandalay. Quest’ultima, alta 56 metri, fu realizzata prendendo a modello la Shwezigon Pagoda di Yangon.

Il basamento della struttura, realizzato a pianta quadrata, e caratterizzato da quattro Cinthe (*) situati ai vertici del quadrilatero, posti a guardia della chedi.

(*) Creatura della mitologia Induista-Buddhista, con il corpo di un leone e la testa di un drago.

Quattro scale poste in corrispondenza dei punti cardinali conducono alla terrazza della chedi.

La struttura in elevazione, realizzata con sezione circolare, è caratterizzata da un’estremità superiore particolarmente affusolata, decorata con il tradizionale Hti (*)

(*) pinnacolo ornamentale costituita da una serie di spire concentriche.

La chedi della Kuthodaw Pagoda Mandalay

Le stele della Kuthodaw Pagoda

L’attrazione principale della Kuthodaw Pagoda Mandalay è rappresentata da quella che è definita la “Bibbia Buddhista” o il “Libro più Grande del Mondo”: 729 stele di marmo dim. 1,5 x 1,1 x 0,15 metri, nelle quali sono incisi i 15 testi sacri del Buddhismo  (Tripitaka).

L’incisione delle 729 stele, eseguita da monaci ed artigiani provenienti da varie regioni del regno, durò complessivamente 9 anni (1860-1869).

Le scritture furono consacrate nel 1872 da oltre 2,400 monaci.

Successivamente, ogni stele fu posta all’interno di un santuario: 729 santuari, perfettamente allineati ed ordinati in relazione al testo.

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS