Naypyidaw Myanmar

Alla scoperta della capitale della Birmania

Home » Birmania cosa vedere » Naypyidaw

Dove si trova Naypyidaw

Naypyidaw – che in lingua Birmana significa letteralmente “La Dimora dei Re” – è la capitale della Birmania (Myanmar).

La città sorge a metà strada tra Yangon (320km) e Mandalay (240km).

Con una popolazione censita di circa un milioni di persone, Naypyidaw é la terza città della Birmania, rispettivamente dopo Yangon e Mandalay.

Mappa Naypyidaw Myanmar » Vedi ubicazione in Mappa

Da un punto di vista amministrativo, la capitale della Birmania è situata nel Territorio dell’Unione di Naypyidaw (Naypyidaw Union Territory), una suddivisione amministrativa creata appositamente (2010) per “ospitare” la capitale.

L’amministrazione del Territorio dell’Unione di Naypyidaw è affidata al Consiglio di Naypyidaw, i cui membri sono civili e militari nominati dal Presidente della Repubblica (*)

(*) In realtà si tratta di una entità amministrativa creata dalla giunta militare, con a capo il Presidente della Repubblica.

Dove si trova Naypyidaw Birmania (Myanmar)

Dove alloggiare a Naypyidaw

I migliori hotels a Naypyidaw selezionati in base a prezzo, posizione e recensioni clienti » clicca qui

Cenni Storici

A differenza di molte altre città birmane, Naypiydaw è una città praticamente priva di storia, un insediamento pianificato e realizzato dalla giunta militare a capo del governo da oltre mezzo secolo.

I lavori di costruzione della capitale della Birmania inziarono nel 2002.

Nonostante la precaria situazione economica del Paese, per la realizzazione della nuova capitale della Birmania la giunta militare non ha badato a spese, tutt’altro. Furono stipulati dei contratti con alcune delle maggiori imprese del continente asiatico, che realizzarono ampi viali alberati, autostrade ad otto corsi, enormi palazzi governativi, interi quartieri per il personale militare, strutture ricreative …

La nuova capitale della Birmania fu inaugurata ufficialmente il 06 Novembre 2006 – giorno dedicato alle Forze Armate (…) – da una imponente parata militare durante la quale sfilarono anche tre statue raffiguranti i tre più grandi sovrani della storia birmana: Anawrahta, Bayinnaung e Alaungpaya.

Perchè creare una nuova capitale

Yangon è stata la capitale della Birmania dal 1852 al 2006.

Per oltre 150 anni Yangon ha rappresentato il “baricentro” culturale, religioso e politico della Birmania, il punto di riferimento per l’intera popolazione birmana.

Con una popolazione di oltre 5 milioni di persone, Yangon è tutt’oggi la città pià popolosa della Birmania, oltre che il principale centro economico del Paese.

Quindi per quale motivo la giunta militare ha deciso di spostare la capitale del Paese, addirittura realizzando una nuova città, con costi esorbitanti, senza consultare la popolazione locale?

Gli alti membri della Giunta Militare hanno motivato questa scelta come segue:

  • la capitale del Paese dev’essere situata in posizione centrale, un importante nodo stradale e ferroviario in grado di agevolare i collegamenti tra le varie regioni del Paese;
  • Yangon è una metropoli con un’area urbana congestionata, soggetta ad eventi meteorologici estremi, quali il Ciclone Nargis, tifone che nel Maggio 2008 fece più di 100,000 morti in quest’area;
  • situata in prossimità della costa, Yangon è considerata particolarmente vulnerabile in caso di eventuale invasione dal mare da parte di Paesi nemici…
  • secondo la tradizione birmana, la creazione di una nuova capitale fu suggerita da una profezia eseguita dall’astrologo personale di Than Shwe, all’epoca capo del Consiglio di Stato per la Pace e lo Sviluppo, l’organismo supremo della dittatura militare, e delle forze armate.

Una città senz’anima

Come potete ben capire, si tratta di “aria fritta”, una serie di motivazioni che trovano il tempo che trovano, date in pasto all’opinione pubblica nel tentativo di giustificare un’opera faraonica realizzata in uno dei Paesi più poveri dell’Asia.

Naypyidaw è stata creata per volere esclusivo della Giunta Militare.

Come suddetto, Yangon rappresenta il principale centro politico, culturare, religioso ed economico del Paese. Nella storia recente basta pensare alla cosiddetta Rivoluzione Zafferano, rivolta guidata dai monaci buddisti di Yangon contro l’abuso di potere perpetrato dal regime militare

La gran parte della popolazione birmana tutt’oggi considera Yangon la capitale della Birmania (Myanmar). Naypyidaw è considerata una sorta di città senz’anima, una citta fantoccio realizzata per volere esclusivo dell’elite che governa il Paese da oltre mezzo secolo.

In realtà, la giunta militare ha semplicemente creato la propria oasi di potere, da cui legifera e controlla l’intero Paese indisturbata, lontana da tutto e da tutti.

Aspetto etnico

Un altro fattore da considerare nella realizzazione della nuova capitale della Birmania è collegata all’aspetto etnico.

Naypiydaw sorge infatti nei territori storicamente popolati dalla popolazione di etnia Bamar, il ceppo etnico principale (*)

(*) il termine Burma coniato dagli inglesi è una traslitterazione di Bamar

La Birmania annovera numerosi gruppi etnici (ben 135!) raggruppabili in 10 etnie principali.

Nonostante la Birmania sia (giustamente) considerato un Paese multi-etnico, l’elite al governo – principalmente di etnia Bamar – non ha mai ben accettato i gruppi etnici minoritari, anzi, tutt’altro.

Molte minoranze etniche, quali Karen, Shan, Kayan etc, sono state spesso oggetto di attacchi da parte delle forze governative.

Addirittura, fino a qualche anno fa diversi gruppi etnici minoritari non godevano nemmeno dello status di “cittadini birmani”. Basti pensare all’odissea senza fine della popolazione di etnia Rohingya

Assicurazione Viaggio Birmania

Guida alla scelta della migliore polizza viaggio Birmania (Myanmar) - Come valutare e quale assicurazione viaggio scegliere » clicca qui

Visitare Naypyidaw Myanmar

Prima di visitare Naypyidaw Myanmar è importante capire come sia strutturata la città da un punto di vista urbanistico.

Realizzata in tipico stile sovietico, la capitale della Birmania è suddivisa in sette zone, come di seguito specificato:

Zona Ministeriale

La Zona Ministeriale comprende tutti i principali Ministeri governativi, il Palazzo Presidenziale ed il Municipio cittadino

Zona Diplomatica

Quest’area è riservata alle Ambasciate e Consolati dei Paesi esteri

Zona Residenziale

La zona residenziale comprende le abitazioni dei funzionari e dipendenti governativi. Il tipo di alloggio dipende dal ruolo e dallo stato civile.

I dipendenti generici vivono in appartamenti. Ci sono circa 1,200 condomini a quattro piani, tutti uguali; l’unica differenza è il colore del tetto, che varia a secondo dell’occupazione degli inquilini (tetto verde per chi lavora al Ministero dell’Agricoltura, tetto blu per i dipendenti del Ministero della Sanità etc).

Ovviamente, nel rispetto del classico ordinamento sociale di stampo socialista, i dirigenti o comunque tutti quei funzionari ministeriali di alto livello vivono in abitazioni molto piu ampie e confortevoli.

Ps: tutti coloro che non lavorano per lo Stato vivono in zone perificeriche in condizioni piuttosto precarie

Zona Militare

Quest’area, ovviamente, è riservata esclusivamente al personale autorizzato. Oltre ad una imponente base militare, con tanto di bunker e gallerie, la zona militare include le residenze degli alti ufficiali.

Zona commerciale

La zona commerciale di Naypyidaw e la zona dedicata all’acquisto di generi alimentari ed allo shopping.

Zona Ricreativa

La capitale comprende anche una serie di itinerari per il tempo libero, tra cui un’area dedicata al passeggio serale (Water Fountain Garden), un Parco Acquatico (Ngalaik Lake Gardens), un Parco Botanico (National Herbal Park) dove e possibile ammirare migliaia di piante medicinali provenienti dalle diverse regioni del Paese, uno Zoo (Naypyidaw Zoological Gardens) con oltre 1,500 animali provenienti dallo zoo di Yangon e 2 campi da golf (Royal Myanmar Golf ClubYan Aung Myin Golf Course)

Zona Alberghiera

L’area riservata alle strutture ricettive – Hotel Zone Naypyidaw – è situata nell’area sud-orientale, a circa 5-10km dal centro abitato.

Naypyidaw City Hall

Naypyidaw City Hall

Tour Birmania con guida in Italiano

Tour della Birmania in piccolo gruppo o su base privata con guida locale parlante Italiano - Pacchetti comprensivi di Hotels, voli domestici e trasferimenti » clicca qui

Cosa vedere a Naypyidaw Birmania

Si elencano di seguito i principali itinerari:

  • Myoma Market
  • Uppasanti Pagoda (foto sotto)
  • Thatta Thattaha Maha Bawdi Pagoda
  • Pyidaungsu Hluttaw (il Parlamento)
  • Myanmar Gem & Jade Emporium
  • National Herbal Park
  • Naypyidaw Water Fountain Garden
  • L’autostrada 20 corsie (20 Lane Highways, Zona Ministeriale)

MappaCosa vedere a Naypyidaw Birmania » Mappa Itinerari

Uppasanti Pagoda Naypyidaw
Autostrada 20 corsie Naypyidaw Birmania (20 lanes highway)

Dove alloggiare a Naypyidaw

I migliori hotels a Naypyidaw selezionati in base a prezzo, posizione e recensioni clienti » clicca qui

Clima e Meteo Naypyidaw Myanmar

Le regioni della Birmania Centrale, Settentrionale ed Orientale sono caratterizzate da 3 stagioni:

  • Novembre-Febbraio: la Stagione Fresca, caratterizzata da una escursione termica piuttosto elevata, con temperature minime nell’ordine dei 14-16°C;
  • Marzo-Maggio: la Stagione Calda, con precipitazioni assenti ed un caldo torrido (35-36°C);
  • Giugno-Ottobre: la Stagione delle Piogge, con 8-10 giorni piovosi al mese ed un tasso di umidità particolarmente elevato.

Il periodo migliore per andare a Naypyidaw Birmania è compreso da Novembre a Febbraio.

Tuttavia Naypyidaw è visitabile tutto l’arco dell’anno, in quanto anche durante la stagione delle piogge non si registrano vere e proprio precipitazioni monsoniche (la Birmania Centrale ha un clima piuttosto arido, con precipitazioni piuttosto ridotte)

Meteo Meteo Naypiydaw Birmania » clicca qui

Birmania quando andare

Clima e Meteo - Scopri il periodo migliore per soggiornare in Birmania (Myanmar) » clicca qui

Come arrivare a Naypyidaw

Da Yangon a Naypyidaw

L’aeroporto di Naypyidaw (Cod. IATA: NYT), denominato Ayelar Airport, è situato 15km sud-est del centro abitato.

Il volo Yangon-Naypyidaw (RGN-NYT) ha una durata di 60 minuti ed un costo variabile di circa 120 euro (Air KBZ).

In alternativa è possibile raggiungere la capitale della Birmania anche in bus o treno, come di seguito specificato:

  • bus da Yangon a Naypyidaw (360km) ha una durata di circa 6 ore.
  • treno da Yangon a Naypyidaw (372km) ha una durata complessiva di 10-12 ore (*)

(*) a partire da Ottobre 2019, la linea ferroviaria Yangon-Mandalay è sottoposta a lavori di ammodernamento, a causa dei quali alcuni treni sono stati momentaneamente soppressi.

Cerca voloBusTreno Come andare da Yangon a Naypyidaw » clicca qui

Da Mandalay a Naypyidaw

Il trasferimento in bus da Mandalay a Naypyidaw (240km) ha una durata di 4-5 ore.

Treno Come andare da Mandalay a Naypyidaw » clicca qui

Voli

Offerte Voli Birmania

Voli internazionali e voli interni Birmania - Confronta le migliori offerte voli presenti nel web e prenota online - Prenotazione facile, veloce e sicura » clicca qui

Scroll Down


RELATED POSTS

Viaggio in Birmania

Informazioni e consigli utili per il Vostro viaggio in Birmania (Myanmar) - Tutto quello che dovresti sapere prima di partire

Birmania Cosa Vedere

Dove andare e cosa vedere in Birmania (Myanmar) - Alla scoperta dei principali itinerari della Birmania

Tour della Birmania

Tours con guida locale parlante Italiano - Pacchetti comprensivi di hotels, voli domestici e trasferimenti

Condividi questa pagina

INDOCINATOURS Tour Operator by Never Ending Asia Co. Ltd.

TAT License N.14/02613 - ATTA Member N.03211

10/95 The Trendy Building, Sukhumvit 13, Klong Toei Nua, Wattana, Bangkok 10110 THAILAND

Email: preventivi@vacanzethai.it
Tel +66 898 970 100 (WhatsApp)

2021 © Tutti i diritti sono riservati. Termini e Condizioni di utilizzo del presente sito web

error: Content is protected !!
×

Ciao!

Benvenuto/Benvenuta nel sito ufficiale di INDOCINATOURS. Puoi contattarmi direttamente via WhatsApp cliccando l'icona qui sotto.

×