statistiche gratuite

Ta Prohm

Periodo: fine XII secolo (1186);

Sovrano: Jayavarman VII (1181-1120);

Culto: Prajnaparamita (Buddhismo Mahayana)

Ta Prohm è situato 1,5 km ad est di Angkor Thom, a breve distanza dal complesso di Preah Khan. Vedi Mappa

Commissionato dal sovrano Jayavarman VII nel 1186, Ta Prohm fu originariamente chiamato “Rajavihara”, che in lingua Khmer significa “Monastero del Sovrano”.

Il complesso è dedicato alla madre di Jayavarman VII. Non a caso, la figura religiosa principale del complesso è Prajnaparamita (*)

(*) Prajnaparamita è “La Madre di tutti i Buddha” (La Grande Madre)

Descrizione

Ta Prohm è caratterizzato da ben 5 muri di cinta, la più esterna delle quali realizzata a pianta rettangolare (dim. 670 x 1,015 metri).

L’accesso al complesso era garantito da quattro porte ornamentali – Gopura – poste in corrispondenza dei punti cardinali (una per lato).

Un percorso pavimentato allineato lungo l’asse est-ovest conduce alla parte centrale del complesso. Quest’ultima, caratterizzata da un muro di cinta di dim. 100 x 110 metri, presenta soltanto due porte di accesso, realizzate con pianta crofiforme, situate lungo il lato orientale ed occidentale.

Il monastero comprendeva originariamente 94 piccole strutture – celle – utilizzate come alloggi dalla comunità monastica residente (*).

(*) alla data attuale sono visibili soltanto 93 celle, in quanto una è stata demolita durante i lavori di ristrutturazione del complesso.

Le celle dei monaci sono allineate lungo i quattro lati del muro di cinta.

Un ulteriore muro – terza cinta muraria – separa l’area riservata ai monaci dal settore centrale del complesso.

La Sala delle Danzatrici

La terza cinta muraria comprende il monastero e la “La Sala delle Danzatrici” (The Hall of Dancers).

Ta Prohm era il luogo di culto – e non solo – per oltre 80,000 persone, con 2,700 ufficiali e ben 615 danzatrici.

A quest’ultimo fu destinato un settore specifico, finemente decorato con sculture e basso-rilievi raffiguranti numerose Devata ed Apsara (*).

(*) danzatrici divine di sesso femminile. Secondo la leggenda, le Apsara insegnarono l’arte della danza al popolo Khmer.

Il Settore Centrale

Il settore centrale del complesso è delimitato da una cinta muraria (quarta) realizzata a pianta quadrata.

In quest’area ci sono alcune cappelle e piccoli santuari, due templi-satellite posti lungo il lato meridionale e settentrionale, ed il tempio principale del complesso.

Quest’ultimo, situato all’interno di un’ulteriore cinta muraria (quinta), è caratterizzato da una struttura a pianta quadrata costituita da una serie corridoi e porticati (Gallerie), al centro della quale c’è il torrione-santuario principale (Prasat).

Inghiottito dalla natura

Ta Prohm rappresenta senza dubbio uno dei luoghi più suggestivi di Angkor.

Nel corso dei secoli il tempio è stato parzialmente “inghiottito“ dalla rigogliosa vegetazione tropicale, creando un’atmosfera irreale (*)

(*) in questo luogo sono state girate alcune scene del film “Tomb Raider” (2001), interpretato da Angelina Jolie.

Clicca sull’immagine per vedere la galleria

⇒ Vedi gli altri ITINERARI DI ANGKOR

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS