statistiche gratuite

Pakse

Pakse é situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Xe Don, 490 km a sud-est della capitale Vientiane (Laos meridionale). Vedi Mappa

Con una popolazione di circa 88,000 persone, Pakse è la seconda città più popolosa del Laos.

Da un punto vista amministrativo, Pakse è il capoluogo della Provincia di Champasak. Quest’ultima, con una supeficie di 15,415 km², confina con le province di Salavan (nord), Sekong (nordest), Attapeu (est), con la Thailandia ad ovest e con la Cambogia.

Cenni Storici

I territori dell’attuale provincia di Champasak furono annessi dapprima al Regno di Funan ed al Regno di Chenla (dal I al IX secolo d.C.) e, successivamente, all’Impero Khmer (dal X al XIV secolo).

Con il declino dell’Impero Khmer, i territori dell’odierno Laos meridionale furono annessi al neo-costituito Regno di Lan Xang (1354-1707).

Nel 1713 fu costituito il Regno di Champasak (1713-1811), regno autonomo con capitale l’omonima cittadina.

Fondata dai Francesi nel 1905, Pakse fu proclamata capitale del Regno di Champasak (e lo rimase fino al 1947, anno in cui fu costituito ufficialmente il Regno del Laos).

Il Principe Boun Oum

Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, Pakse fu la residenza del Prìncipe Boun Oum Na Champasak, ultimo sovrano del Regno di Champasak.

Quest’ultimo, anti-giapponese e anti-comunista, fu costretto all’esilio durante l’occupazione giapponese.

Tornato in patria nel 1945, Boun Oum assunse il comando del movimento di resistenza denominato Lao Issara.

Con la costituzione del Regno del Laos, il prìncipe Boun Oum fu nominato Presidente del Consiglio Reale (1948) e, successivamente, Ispettore Generale del Regno (1949), la terza carica istituzionale dopo quella del Re e del principe ereditario.

Boun Oum partecipò attivamente all’indipendenza dalla Francia, riconosciuta ufficialmente dal Trattato di Ginevra del 1954.

Tuttavia, le dispute interne (*) portarono alla caduta del governo, a cui seguì un periodo di caos politico.

(*) Boun Oum non accettò di governare il Paese in una coalizione composta anche dal Principe Souphanouvong ed il Pathet Lao, movimento indipendentista di ideologia marxista-leninista.

Nel 1960 la destra nazionalista vinse le elezioni. Il prìncipe Souvanna Phouma, nominato Primo Ministro del neo-costituito governo, avviò trattative con Souphanouvong e Boun Oum per la costituzione di un Governo di unità nazionale, indipendente dalle influenze filo-comuniste del Vietnam del Nord.

I Tre Prìncipi

Nel 1962 fu costituito un governo di pacificazione nazionale, denominato “Il Governo dei Tre Prìncipi”: Souvanna Phouma Primo Ministro, Boun Oum e Souphanouvong entrambi nominati vice-primo ministro.

Tuttavia, l’eterogeneità della coalizione di governo – costituito da nazionalisti, comunisti e neutralisti – si rivelò alquanto instabile.

Dopo una serie di “accese discussioni”, i membri del Pathet Lao uscirono dalla colizione di governo.

Nonostante la neutralità riconosciuta ufficialmente dagli Accordi di Ginevra (1954), il Laos fu direttamente interessato dalla Guerra in Vietnam (1955-1975)

L’esercito di Hanoi utilizzò i territori del Laos per rifornire le truppe impegnate nella regione centrale e meridionale del Vietnam (percorso denominato “La Pista di Ho Chi Minh”).

Dal 1964 gli americani cominciarono a bombardare sistematicamente i territori del Laos nel tentativo di interrompere i rifornimenti ai guerriglieri Viet Cong.

Si stima che circa 40,000 effettivi dell’esercito di Hanoi fossero stanziati in Laos per rendere operativa la Pista di Ho Chi Minh, supportati da oltre 35,000 guerriglieri del Pathet Lao.

Con la fine della Guerra del Vietnam e conseguente ascesa al potere dei comunisti, nel 1975 Boun Oum fu condannato a morte ed i suoi discendenti costretti all’esilio.

Il Principe Boun Oum morì a Boulogne-Billancourt (città a sud-ovest di Parigi) nel Marzo del 1980.

Cosa vedere a Pakse

Si riportano di seguito i principali itinerari ed escursioni da Pakse:

Quando andare a Pakse

Pakse ha un clima di tipo tropicale monsonico, caratterizzato da 2 stagioni:
  • Novembre-Aprile: la stagione secca, con precipitazioni ridotte ai minimi termini e temperature;
  • Maggio-Ottobre: la stagione delle piogge, con 10-12 giorni piovosi al mese e temporali frequenti.

Marzo ed Aprile sono i mesi più caldi, con temperature diurne che raggiungono i 36-37°C.

Come arrivare a Pakse

Pakse è raggiungibile in circa un’ora con volo diretto da Vientiane.

L’aeroporto di Pakse (Codice IATA: PKZ) è situato lungo il corso del Mekong, circa 4km a nord del centro cittadino.

In alternativa, si prenota il volo Bangkok-Ubon Ratchathani (circa 1 ora la durata del volo) e poi si prosegue in taxi o autobus fino a Pakse (145 km).

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS