statistiche gratuite

Il Palazzo Reale (Bangkok)

Situato sull’Isola di Rattanakosin, il Palazzo Reale (Grand Palace) rappresenta l’itinerario turistico più visitato di Bangkok. Vedi Mappa

Il complesso rappresenta la residenza ufficiale dei sovrani del Regno dal 1782.

Nonostante il Palazzo Reale non sia più la residenza effettiva del sovrano dal 1925, il complesso è tutt’oggi utilizzato per cerimonie reali ed importanti eventi ufficiali.

Cenni Storici

Nel 1767 le truppe del Terzo Impero Birmano conquistarono e saccheggiarono Ayutthaya, capitale del regno.

Phya Taksin, comandante dell’esercito Siamese, spostò provvisoriamente la capitale del regno a Thonburi, località situata lungo la sponda occidentale del Chao Phraya, 70km a sud di Ayutthaya.

Dopo aver riorganizzato le proprie truppe, Taksin sferrò delle offensive contro i Birmani, Vietnamiti e Laotiani.

Nel giro di 15 anni il regno raggiunse una estensione territoriale addirittura superiore al Regno di Ayutthaya.

Tuttavia, nel 1782 Taksin fu assassinato dai suoi due generali più fidati: Bunma e Thongduang. Quest’ultimo, sostenuto dalla nobilità Siamese, fu proclamato nuovo sovrano del regno con il nominativo di Re Buddha Yotfa Chulaloke (Rama I, fondatore della dinastia reale Chakri).

Rama I decise di realizzare la corte reale sull’Isola di Rattanakosin, isola artificiale situata di fronte a Thonburi, lungo la sponda orientale del Chao Phraya.

Bangkok capitale del regno

Il 6 Aprile 1782, Krung Thep Maha Nakhon (Bangkok) fu proclamata nuova capitale del regno.

I lavori di costruzione del Palazzo Reale iniziarono il 6 Maggio 1782.

Il 10 Giugno 1782, Rama I attraversò il Chao Phraya e s’insediò stabilmente all’interno del nuovo Palazzo Reale.

Nel periodo compreso dal 1782 al 1930, il complesso, oltre che residenza reale, divenne il centro amministrativo e religioso del regno, abitato in pianta stabile da migliaia di persone (ufficiali di corte, funzionari amministrativi, guardie, servitù, concubine, etc).

Con l’abolizione della Monarchia Assoluta in favore della Monarchia Costituzionale (*), gli uffici governativi furono trasferiti all’esterno del complesso.

(*) A seguito della Rivoluzione Siamese del 1932.

Alla data attuale il Palazzo Reale è utilizzato in occasione di cerimonie reali ed importanti ricevimenti.

Descrizione

Il Palazzo Reale è situato lungo la sponda orientale del Chao Phraya, sull’Isola di Rattanakosin.

Ampliato nel corso dei secoli, alla data odierna il complesso del Palazzo Reale interessa un’area di circa 220.000m².

Il complesso è suddiviso 4 settori principali: la Corte Esterna, la Corte Centrale, la Corte Interna ed il Wat Phra Kaew (Il Tempio del Buddha di Smeraldo)

La Corte Esterna

La Corte Esterna (Khet Phra Racha Than Chan Nork) è situata nel settore nord-occidentale del complesso.

In quest’area si trova l’ingresso principale, la Visetchaisri Gate, il Corpo di Guardia del 1° Reggimento di Fanteria, “le guardie del corpo del sovrano”, ed alcuni palazzi governativi, tra cui la splendida Sala Sahathai Samakhom, utilizzata per ricevimenti ufficiali.

La Corte Centrale

Situata nella parte centrale del complesso, la Corte Centrale (Khet Phra Racha Than Chan Klang) include i principali palazzi reali ed amministrativi.

Caratterizzata da Amornwithi Road, strada che attraversa il Palazzo reale da est ad ovest, la Corte Centrale annovera diverse “Sale dell’Incoronazione”, suddivise in 3 gruppi distinti:

  • Phra Maha Monthien, settore che include le principali Sale dell’Incoronazione dell’intero complesso, realizzate in tipico stile Thai;
  • Phra Thinang Chakri Maha Prasat, caratterizzato da 9 edifici principali realizzati durante il regno di Rama V. Tra questi vale la pena menzionare, lo splendido Chakri Maha Prasat, palazzo caratterizzato da un mix architettonico tipicamente Thai ed Europeo di fine XIX secolo (foto sotto)
  • Phra Maha Prasat, settore occidentale della Corte Centrale, caratterizzato da edifici risalenti al regno di Rama I (fine ‘700).

La Corte Interna

La Corte Interna (Khet Phra Racha Than Nai o semplicemente Fai Na) è situata nel settore meridionale del complesso.

Originariamente, la Corte Interna comprendeva la dimora del sovrano, delle regine e delle concubine.

Protetta da una muratura di cinta che la separava dal resto del Palazzo, la Corte Interna storicamente era una vera e propria città nella città.

La popolazione residente era costituita esclusivamente da donne (complessivamente circa 3,000).

Agli inizi del XX secolo Rama VII pose fine ufficialmente alla poligàmia e la Corte Interna fu ridimensionata drasticamente.

Alla data odierna, la Corte Interna è riservata esclusivamente al sovrano ed ai membri della famiglia reale.

Il Tempio del Buddha di Smeraldo

Il Tempio del Buddha di Smeraldo – Wat Phra Kaew – è situato nel settore nord-orientale del Palazzo Reale.

L’edificio principale – La Cappella Reale o Phra Ubosot – custodisce l’immagine sacra più venerata del regno: il Buddha di Smeraldo (Phra Kaew Morakot).

Clicca sull’immagine per vedere la galleria

⇒ Vedi gli altri ITINERARI DI BANGKOK

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS