statistiche gratuite

Il Centro storico di Hoi An (Old Town)

Il centro storico di Hoi An – Old Town – è caratterizzato da un migliaio di edifici risalenti al periodo compreso dal XV al XIX secolo.

Un mix di cultura orientale ed europea, dal 1999 ufficialmente riconosciuto dall’UNESCO.

I principali itinerari

Il Tempio Cinese di Quan Cong

Riconosciuto ufficilamente “Sito d’interesse storico-culturale”, il Tempio Cinese di Quan Cong fu realizzato nel 1653 dalla comunità Cinese di Minh Huong in onore di Quang Cong, un mandarino della dinastia Han vissuto nel corso III secolo d.C.

Nonostante il tempio sia stato ristrutturato varie volte nel corso dei secoli (1753, 1783, 1827,1864, 1904 e 1966), la struttura ha mantenuto le sue caratteristiche originarie. Quest’ultima è caratterizzata da una copertura realizzata in tipico stile cinese, particolarmente elaborata e decorata con draghi ed unicorni.

Come consuetudine, il complesso è costituito da una sala posta frontalmente, un giardino interno ed il santuario, situato posteriormente.

L’interno del santuario è caratterizzato da una statue (3 metri in altezza) di Quan Cong. Alla sua destra c’è la statua di Quan Binh mentre alla sua sinistra c’è la statua di  Chau Thuong, figlio adottivo di Quan Cong.

Il Ponte Giapponese

Il Ponte Giapponese – Cau Chua Pagoda – rappresenta uno degli itinerari più popolari di Hoi An.

Costruito nel 1590, il ponte è caratterizzato da una copertura realizzata con uno stile architettonico tipico dell’epoca.

Ad ogni ingresso sono presenti due statue, raffiguranti rispettivamente due cani e due scimmie (*)

(*) con riferimento allo Zodiaco Cinese, la costruzione del ponte iniziò durante l’anno del cane e fu terminato nell’anno della scimmia.

All’interno del ponte c’è un piccolo santuario dedicato a Tran Vo Bac De, la divinitá del clima e delle le calamitá naturali.

Il ponte è situato tra il quartiere giapponese ed il quartiere cinese. Vedi Mappa

La leggenda del Drago Mamazu

Secondo una antica leggenda Giapponese, infatti, il mondo è soggetto ad un enorme drago (Mamazu), la cui testa è situata in India e la coda in Giappone.

I numerosi terremoti e maremoti a cui il Giappone è storicamente soggetto sono causati dai movimenti della coda del drago.

Hoi An (Faifo), situata tra India e Giappone, è considerato il luogo in cui si trova il cuore del drago.

Il tempio in onore di Tran Vo Bac De fu realizzato per ammansire il drago e, conseguentemente, ridurre i cataclismi nella Terra del Sol Levante.

La Sala della comunità Cinese di Fujian

La Sala della comunità Cinese di Fujian (Phuoc Kien) è situata al numero 46 di Tran Phú Street. Vedi Mappa

La struttura fu costruita nel 1690, originariamente come luogo d’incontro per le famiglie cinesi provenienti dalla provincia di Fujian.

Nel 1967, sulla spiaggia An Bang fu ritrovata una statua di Thien Hau, divinità del mare e protettrice dei marinai.

Considerato un messaggio divino, i membri della comunità decisero di custodire la statua all’interno della struttura, che fu convertita in un tempio dedicato a Thien Hau.

Il complesso, caratterizzato da un imponente ingresso, si compone di un giardino esterno e dell’edificio principale, realizzato in tipico stile Cinese.

Quest’ultimo, oltre alla statua di Thien Hau, è caratterizzato da murali raffiguranti la divinità mentre soccorre i marinai di una nave che sta affondando nel mare in tempesta, ed i volti dei membri delle prime famiglie che s’insediarono a Hoi An nel corso del XVII secolo.

La Residenza Tan Ky

Situata al numero 101 di Nguyen Thai Hoc Street, la Residenza Tan Ky fu l’abitazione di un ricco mercante del XVIII secolo. Vedi Mappa

Nonostante il declino della città nel corso del XIX secolo, la Residenza Tan Ky non fu mai abbandonata dai proprietari.

Per ben sette generazioni, i proprietari hanno mantenuto lo storico fabbricato in ottime condizioni (*)

(*) Tan Ky è una delle strutture meglio preservate del centro storico di Hoi An.

La struttura è caratterizzata da un mix architettonico con influenze della cultura Vietnamita, Cinese e Giapponese.

Tra le varie decorazioni che ornano la residenza Tan Ky, vale la pena menzionare due pannelli verticali di madre-perla finemente decorati, realizzati 150 anni fa.

⇒ Vedi gli altri ITINERARI DI HOI AN

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS

tour operator birmania | tour operator thailandia | tour operator vietnam | tour operator cambogia | tour operator laos