statistiche gratuite
Home » Vietnam » Huè » Cittadella Imperiale

La Cittadella Imperiale

La Cittadella Imperiale è situata in centro a Huè, lungo il corso del Perfume River (Il Fiume dei Profumi). Vedi Mappa

Commissionato dall’Imperatore Gia Long (Dinastia Nguyen), il complesso fu realizzato nel periodo compreso dal 1804 al 1833.

Con un’area di oltre 5 km², la Cittadella Imperiale è caratterizzata da una imponente cinta muraria (lunga complessivamente 10 km, con uno spessore alla base di oltre 2 metri), protetta esternamente da un canale largo 30 metri.

Il complesso Imperiale

Protetta da una cinta di mura alta 6 metri lunga 2,5 km, il Complesso Imperiale (Imperial Enclosure) è “una cittadella nella cittadella”, all’interno della quale fu realizzata la residenza dell’Imperatore, oltre a numerosi templi e palazzi (complessivamente 148 edifici).

Il complesso fu bombardato pesantemente durante la Prima Guerra d’Indocina e, soprattutto, durante la Guerra del Vietnam.

(*) Durante la Battaglia di Huè (1968) soltanto una ventina di edifici non furono danneggiati dall’artiglieria pesante americana.

Descrizione

Ngo Mon Gate

Ngo Mon Gate rappresenta l’ingresso principale del Complesso Imperiale.

Il portone centrale di colore giallo era riservato esclusivamente all’Imperatore.

La terrazza superiore della struttura – denominata Ngu Phung, termine che letteralmente significa “Il Belvedere delle Cinque Fenici” – era utilizzata dall’Imperatore per le apparizioni in pubblico e per importanti ricevimenti ufficiali.

(*) Ngu Phung è il luogo in cui l’Imperatore Bao Dai abdicò il 30 Agosto 1945, ponendo fine ufficialmente alla Dinastia Nguyen.

I Nove Cannoni Sacri

I Nove Cannoni Sacri sono situati in prossimità delle porte di accesso lungo il lato orientale della Cittadella Imperiale, ai lati della Torre della Bandiera.

Con una lunghezza di 5 metri ed un peso di circa 10 tonnellate l’uno, i cannoni furono posti in opera nel 1804 per volere dell’Imperatore Gia Long.

I quattro cannoni posizionati vicino alla Ngan Gate rappresentano la quattro stagioni, mentre i cinque cannoni vicino alla Quang Duc Gate rappresentano il metallo, il legno, l’acqua, il fuoco e la terra.

Thai Hoa Palace

Situato di fronte alla Ngo Mon Gate, il Thai Hoa Palace – “Il Palazzo dell’Armonia Suprema” – è un ampio ed elegante padiglione risalente al 1803, caratterizzato da un tetto in legno sostenuto da 80 colonne color oro-scarlatto (foto sotto).

All’interno della struttura è presente il trono utilizzato dall’Imperatore per ricevimenti e cerimonie ufficiali.

Le Sale dei Mandarini

Le Sale dei Mandarini – Halls of the Mandarins – erano una serie di locali utilizzati dai Mandarini, in particolare per la preparazione delle cerimonie di corte.

In quest’area è possibile ammirare una interessante esposizione fotografica oltre a numerose immagini del Buddha.

Dietro al giardino ci sono le rovine del Can Chanh Palace, caratterizzate da due splendide gallerie color scarlatto (foto sotto).

Il Teatro Reale

Costruito nel 1826, il Teatro Reale – Royal Theatre – fu utilizzato successivamente come sede del Conservatorio Nazionale della Musica.

Alla data odierna, la struttura è utilizzata per spettacoli con danze tradizionali Vietnamite (*)

(*) ogni spettacolo ha una durata di circa 30 minuti, con inizio alle 9:00, alle 10:00, alle 14:30 e 15:30.

I Giardini Co Ha

Situati nel settore nord-orientale del complesso, i Giardini Co Ha furono realizzati dai primi quattro imperatori della Dinastia Nguyen (XIX secolo).

Caratterizzati da una serie di gazebo, centinaia di bonsai e laghetti artificiali, i Giardini Imperiali rappresentano il luogo ideale per una pausa rilassante durante la visita del complesso.

La Città Proibita

La Città Proibita rappresenta il nucleo della Cittadella Imperiale.

Realizzata all’interno di una cinta muraria, la Città Proibita comprendeva la residenza ufficiale dell’Imperatore ed i palazzi amministrativi.

Nel 1968 la cittadella fu pesantemente bombardata dall’artiglieria americana, nel corso della quale la maggior parte dei palazzi ed edifici storici furono distrutti.

La Sala di Lettura dell’Imperatore

La Sala di Lettura dell’Imperatore è un edificio a due piani situato nelle vicinanze del Teatro Reale.

Costruito dal sovrano Thieu Tri nel corso del XIX secolo, l’edificio è tutt’oggi sottoposto a lavori di ristrutturazione.

Tu Vo Phuong Pavilion

Struttura a due livelli costruita per la difesa del settore settentrionale del complesso, realizzata con un mix architettonico europeo-vietnamita.

La Residenza di Truong San

Nel 1844 l’Imperatore Thieu Tri descrisse questa residenza come «una delle più belle dell’intera capitale».

La residenza fu completamente distrutta durante la guerra. Tuttavia, è possibile ammirare la splendida porta di accesso, particolarmente eloborata e finemente decorata con draghi e fenici.

La Residenza di Dien Tho

Realizzata nel 1804, Dien Tho Residence ha rappresentato per decenni la residenza ufficiale delle Regine della Dinastia Nguyen.

Il complesso templare di Thai To Mieu

Thai To Mieu è un complesso templare situato nel settore sud-orientale della Cittadella Imperiale.

Realizzato all’interno di una cinta muraria, il complesso comprende lo splendido Hien Lam Pavilion, padiglione a tre livelli risalente al 1824, ed il Tempio di To Mieu, all’interno del quale ci sono i santuari degli imperatori della Dinastia Nguyen.

Tra i due templi sono presenti nove enormi urne di bronzo (foto sotto), poste in opera nel 1835-1836 in onore dei nove Imperatori della Dinastia Nguyen.

Con un peso variabile da 1,900 a 2,600 kg ciascuna, l’imponenza delle urne simbolizza il potere e la stabilità dei sovrani.

L’urna centrale, la più grande, è dedicata all’Imperatore Gia Long, fondatore della Dinastia Nguyen.

Nella parte settentrionale del complesso è situato il Tempio Hung To Mieu, costruito nel 1804 e dedicato ai genitori di Gia Long.

Facebook | INDOCINATOURS  Instagram | INDOCINATOURS